Home / Home Page / Coinvolgimento della comunità per il contrasto alle disuguaglianze di salute

Coinvolgimento della comunità per il contrasto alle disuguaglianze di salute

Quali sono le evidenze di efficacia degli interventi che si pongono l’obiettivo di un coinvolgimento attivo della comunità locale? Come le diverse modalità di attivazione della comunità agiscono sulla salute e sulla riduzione delle disuguaglianze?

Quali sono i meccanismi che possono rafforzare i processi partecipativi? Come tali meccanismi si traducono in rinforzo delle competenze e della capacità delle singole persone di prendere le decisioni più adeguate rispetto a stili di vita e comportamenti salutari? Come la comunità può supportare scelte salutari? Quale il ruolo degli operatori in questi processi? Quali cambiamenti culturali e professionali sono necessari? Questi sono alcuni dei quesiti che hanno dato origine a questo report, che si struttura in due contributi distinti.
Di seguito il primo contributo, che approfondisce le relazioni tra la persona e la comunità, per mettere a fuoco in quale modo le relazioni sociali prossime possano costituire capacità sociali aggiuntive per la salute, decisive per tutti, ma in particolare per chi ha maggiori fragilità. Avere o meno relazioni e valori guida utili a proteggere la salute non è un prodotto del caso, ma un prodotto sociale: scambi, solidarietà, identificazione e fiducia si costruiscono, nei diversi ambienti di vita (quartiere, scuola, luoghi di lavoro, ambiti di fruizione dei servizi, volontariato, ecc.) con specifiche azioni e politiche, che possono diventare una pratica quotidiana per gli operatori sanitari e sociali, all’interno delle normali attività di lavoro. Il secondo contributo, su evidenze, raccomandazioni e meccanismi partecipativi verrà pubblicato nei prossimi mesi, per cui continuate a leggerci.

Scarica il policy brief: Coinvolgimento della comunità per il contrasto alle disuguaglianze di salute