Home / Pubblicazioni / Articoli scientifici / Disuguaglianze d’istruzione nelle cause di morte legate al fumo in 18 popolazioni europee

Disuguaglianze d’istruzione nelle cause di morte legate al fumo in 18 popolazioni europee

accendinoLo studio, pubblicato nel novembre del 2013, si propone di stimare come le disuguaglianze d’istruzione nella mortalità correlata al fumo in 18 popolazioni europee contribuiscano ad accrescere le disuguaglianze nella mortalità generale.

 

Si propone la traduzione dell’abstract dell’articolo

 

Riassunto

 

Introduzione: In molti Paesi il fumo rappresenta un importante determinante delle disuguaglianze socioeconomiche nella mortalità. Lo studio fornisce una stima delle disuguaglianze d’istruzione assolute e relative nella mortalità causata dal tumore al polmone, dai tumori delle vie aerodigestive e dalla broncopneumopatia cronica ostruttiva in Europa; lo studio stima come tali patologie contribuiscano ad accrescere le disuguaglianze nella mortalità.

Metodi: Utilizzando dati provenienti da 18 popolazioni europee dal 1998 al 2007, è stato calcolato come le disuguaglianze nella mortalità correlata al fumo contribuiscano ad accrescere le disuguaglianze nella mortalità generale.

Risultati: Fra gli uomini, le disuguaglianze relative nella mortalità causata dalle 3 cause di morte correlate al fumo sono maggiori in Repubblica Ceca e in Ungheria e minori in Spagna, Svezia e Danimarca. Fra le donne, tali disuguaglianze sono maggiori in Scozia e in Norvegia e minori in Italia e in Spagna. Tali iniquità sono spesso maggiori fra gli uomini, in particolare rispetto alla broncopneumopatia cronica ostruttiva.

Le disuguaglianze relative nella mortalità causata da tali condizioni sono spesso maggiori nei gruppi più giovani, in particolare tra le donne, suggerendo una possibile ulteriore crescita delle disuguaglianze di mortalità nei prossimi decenni. Tali patologie contribuiscono ad accrescere le disuguaglianze nella mortalità per tutte le cause di una percentuale che varia fra il 13 e il 32% fra gli uomini e fra il -5 e il 30% fra le donne.

Conclusione: I risultati dello studio sottolineano la necessità di adottare politiche per il controllo del tabacco, che agiscono sulla posizione socioeconomica.

 

Riferimento bibliografico:

Kulik MC(1), Menvielle G, Eikemo TA, Bopp M, Jasilionis D, Kulhánová I, Leinsalu M, Martikainen P, Östergren O, Mackenbach JP; EURO-GBD-SE Consortium. Collaborators: Strand BH, Strand H, Lundberg O, Martikainen P, Laursen L, Leinsalu M, Jasilionis D, Dibben C, Al-Hamad A, Glickman M, Deboosere P, Menvielle G, Klotz J, Bopp M, Rychtarikova J, Kovacs K, Wojtyniak B, Regidor E, Borrell C, Esnaola S, Costa G, Biggeri A, Ambrozaitiene D, Stankuniene V, Shkolnikov VM. Author information: (1)Department of Public Health, Erasmus Medical Center, Rotterdam, The Netherlands; Educational inequalities in three smoking-related causes of death in 18 European populations. Int. Nicotine Tob Res. 2014 May;16(5):507-18. doi: 10.1093/ntr/ntt175. Epub 2013 Nov 9.