Home / Risorse / Progetti / L’impatto delle politiche sulle disuguaglianze nei determinanti di salute: il progetto Demetriq

L’impatto delle politiche sulle disuguaglianze nei determinanti di salute: il progetto Demetriq

demetriqLe disuguaglianze sociali di salute costituiscono una delle sfide più difficili per la salute pubblica in Europa e ridurle rappresenta una priorità per molti Paesi dell’Unione europea.

Il seguente report mette in evidenza i risultati di Demetriq, un progetto internazionale finanziato nell’ambito del programma FP7 dell’Unione europea, finalizzato a sviluppare metodologie per ridurre le disuguaglianze di salute e nei determinanti sociali di salute, in particolare valutando gli effetti delle politiche sociali, economiche e sanitarie sull’entità delle disuguaglianze di salute esistenti fra gruppi socioeconomici diversi.

Il progetto si compone di undici gruppi di lavoro e coinvolge il Servizio sovrazonale di Epidemiologia dell’Agenzia sanitaria locale di Collegno e Pinerolo, che si è dedicato al coordinamento del programma di lavoro 9 “Accesso ai servizi universali: la prevenzione sanitaria“, dedicato alle politiche di prevenzione sanitaria, in particolare alla valutazione dell’impatto dell’implementazione e della diffusione dei programmi di screening sulle disuguaglianze sociali di salute in Europa.

Il programma di lavoro 1, “Metodologie di valutazione delle politiche”, condotto dall’Università di Liverpool, ha l’obiettivo di analizzare gli interventi delle politiche e adattarle alla valutazione degli impatti sulle disuguaglianze di salute, cooperare con i gruppi di lavoro 4 e 9 per testare e perfezionare tali metodi e condurre ulteriori analisi sulle politiche che prendano in considerazione due o più delle aree trattate da Demetriq.

Il programma di lavoro 2, “La metodologia degli esiti delle disuguaglianze di salute”guidato dall’Erasmus Medical Center, si propone di creare un dataset sui trend delle disuguaglianze socioeconomiche sui determinanti di salute e sugli esiti di salute nei Paesi europei e di sviluppare una guida per l’analisi quantitativa delle disuguaglianze e dell’effetto degli esperimenti delle politiche su di esse.

Il programma di lavoro 3, “Creazione di un database longitudinale”condotto dall’Erasmus Medical Center si propone, in particolare, di creare e di rendere disponibile agli altri gruppi di lavoro un database longitudinale sui determinanti di salute e sui risultati di salute suddivisi per gruppo socioeconomico, coinvolgendo i Paesi europei e di condurre un’analisi delle tendenze nei determinanti e nei risultati di salute per gruppo socioeconomico.

Il programma di lavoro 4“Cambiamento economico e protezione sociale: la riduzione della disoccupazione”, condotto dal Karolinska Institute, ha l’obiettivo di descrivere e analizzare diversi tipi di politiche di inclusione sociale nei Paesi europei, così da facilitare il reinserimento nel mondo del lavoro delle persone colpite da malattie croniche, oltre a valutare l’impatto sulle disuguaglianze di salute di alcune politiche precedentemente individuate.

Il programma di lavoro 5“Cambiamento economico e protezione sociale: la riduzione della povertà”, guidato dall’Università di Oxford, si propone, in particolare, di descrivere e analizzare diverse politiche mirate alla riduzione della povertà nei Paesi europei e di individuare esperimenti politici per la valutazione del loro impatto sulle disuguaglianze di salute.

Il programma di lavoro 6Cambiamento del comportamento nella popolazione: il controllo del tabacco”, guridato dall’Università di Bath, mira, in particolare, a descrivere e analizzare le politiche di controllo del tabacco in diversi Paesi europei e a individuare esperimenti politici per la valutazione del loro impatto sulle disuguaglianze di salute.

Il gruppo di lavoro 7, “Cambiamento del comportamento nella popolazione: il controllo dell’alcol”, guidato dall’Università di Helsinki, si propone, in particolare, di descrivere e analizzare le politiche di controllo dell’alcol in diversi Paesi europei e di individuare esperimenti politici per la valutazione del loro impatto sulle disuguaglianze di salute.

Il gruppo di lavoro 8“Accesso ai servizi universali: l’istruzione”, condotto dall’Università di Stoccolma, ha l’obiettivo di descrivere e analizzare le politiche che operano nella relazione fra istruzione, salute e disuguaglianze di salute, e di individuare, grazie a tale analisi, esperimenti politiche che potrebbero essere valutati per il loro impatto sulle disuguaglianze di salute in Europa.

Il gruppo di lavoro 10“Sintesi delle scoperte e ruolo degli stakeholder”, condotto dall’Università di Liverpool, mira, in particolare, a sintetizzare i risultati del progetto per diffondere la conoscenza fra i decisori politici, i professionisti, i ricercatori e non esperti riguardo ai temi affrontati.

Il gruppo di lavoro 11“Coordinazione”, guidato dall’Erasmus Medical Center e dall’Università di Liverpool, ha l’obiettivo di coordinare il progetto complessivo in modo corretto e trasparente, assicurando che i risultati attesi rientrino nel budget concordato, e di favorire l’integrazione e la comunicazione fra i gruppi di lavoro che compongono Demetriq.

 

Leggi il report del progetto “Demetriq”

Visita il sito Internet