Home / Pubblicazioni / Policy Brief / Ridurre le disuguaglianze sociali e territoriali di salute

Ridurre le disuguaglianze sociali e territoriali di salute

Ridurre le disuguaglianzeIl concetto di salute non comprende soltanto gli aspetti medico-sanitari, ma include anche i fattori sociali e ambientali che lo condizionano. I diversi fattori che influenzano la salute si intrecciano, infatti, con gli ambiti che caratterizzano l’organizzazione sociale, ovvero con gli indicatori di posizione sociale, fra cui il livello di scolarità, il reddito, le condizioni di lavoro e il luogo di residenza.

La relazione fra salute e indicatori sociali si traduce in un aumento delle disparità territoriali e in una diversa aspettativa di vita fra le diverse categorie sociali. Tali iniquità si sviluppano nell’infanzia e sono aggravate dalla disparità nell’offerta delle cure.

Gli amministratori locali – grazie alle loro competenze specifiche, la conoscenza approfondita delle sinergie a livello locale e la capacità di mobilitare i servizi comunali e le reti dei portatori di interesse – sono in grado di contrastare le disuguaglianze di salute agendo in molteplici ambiti (fra cui la condizione abitativa, la pianificazione urbana, la coesione sociale e la prima infanzia). Quali strumenti hanno a disposizione per contrastarle?

Accedi al policy brief “Ridurre le disuguaglianze sociali e territoriali di salute” 

Attenzione: per stampare il documento, si consiglia di salvarlo sul proprio computer prima di procedere con la stampa.