Prima infanzia e sviluppo in salute

Tempo di lettura: < 1 minuto

natiperleggere_221592391“Ogni bambino ha diritto ad avere le stesse opportunità di sviluppo a prescindere dalle condizioni fisiche, sociali ed economiche della famiglia in cui nasce e della comunità in cui vive: per garantire a tutti questo diritto è fondamentale giocare d’anticipo, intervenire prima per evitare di porre rimedio in seguito”.

Promuovere uno sviluppo in salute del bambino quando è ancora piccolissimo – Early childhood development – ma anche dei suoi genitori, diventa prioritario e strategico per una società prospera e sostenibile.

In un approccio mirato all’intero ciclo di vita – life course approach – le condizioni di svantaggio sono presenti prima della nascita e poi continuano ad accumularsi durante l‘intera esistenza.

Le azioni per ridurre le disuguaglianze di salute devono perciò iniziare già fin dal concepimento, proseguire in gravidanza e continuare per tutta la vita del bambino.

Solo in questo modo si può spezzare il circolo vizioso tra precoce svantaggio sociale, economico, culturale e risultati precari nel corso di tutta la vita, nei più svariati ambiti, dalla salute fisica e mentale all’occupazione al reddito, per citare i principali.

Dors sul tema dell’Early childhood development pubblica questa Istantanea, che anticipa la prossima pubblicazione di un policy brief dedicato a interventi e politiche per un contrasto precoce e tempestivo delle disuguaglianze nella prima infanzia.

Scarica l’istantanea