Home / Health Equity Audit nei Piani Regionali della Prevenzione in Italia

Health Equity Audit nei Piani Regionali della Prevenzione in Italia

Introduzione

in questa sezione del sito si mettono a disposizione i materiali prodotti nell’ambito del progetto “Equity Audit nei Piani Regionali di Prevenzione in Italia” del programma 2014 del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie del Ministero della Salute (CCM), coordinato dalla Regione Piemonte, in collaborazione con le Regioni Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana e Veneto.

Il progetto, parte di un’Azione Centrale del CCM, si è occupato della messa a punto e sperimentazione sul campo di strumenti specializzati di “Health Equity Audit (HEA)” e ha cercato di accompagnare con strumenti, metodi e formazione l’impegno prioritario a orientare gli interventi di prevenzione verso risultati di equità.

Equità nella programmazione regionale

Sono disponibili le  presentazioni sull’esperienza da parte di due Regioni (Lombardia ed Emilia Romagna), che hanno introdotto l’HEA nella programmazione regionale.

Le esperienze delle Regioni

Per ognuna delle sezioni che seguono è possibile accedere ad un set di slide in cui si descrive il percorso di HEA messo in pratica da ogni Regione per i setting e i temi di competenza. Oltre alle slide,  se disponibili, sono presenti altri materiali archiviati nelle due directory denominate repositorystrumenti

Il Piemonte si è occupato delle politiche scolastiche. La Regione Lombardia della salute negli ambienti di lavoro attraverso la rete Wph Lombardia. La Regione Veneto si è concentrata sul programma “Genitoripiù”:  allattamento al seno, alimentazione e corretti stili di vita in gravidanza e prima infanzia.  L’Emilia Romagna si è impegnata in setting di comunità rivolti alla promozione dell’attività fisica in pazienti affetti da disturbi psichiatrici ed in giovani donne adulte favorendo il contrasto alla sedentarietà e all’obesità infantile. La Toscana si è concentrata sulla sanità di inizativa (tutela della salute cardiovascolare attraverso il controllo del fumo e l’indicazione di corrette abitudini alimentari). Infine la Puglia ha affrontato il tema del rapporto salute-ambiente incrementando la sorveglianza ambientale e cardio-respiratoria in aree dove è ritenuta maggiore l’incidenza del rischio sanitario.

Piemonte – Health Equity Audit e Scuola

Lombardia – Health Equity Audit e Ambiente di Lavoro

Veneto – Health Equity Audit e Early Life/GenitoriPiù

Emilia-Romagna – Health Equity Audit e Promozione Stili di Vita sani

Toscana – Health Equity Audit e Sanità di Iniziativa

Puglia – Health Equity Audit e Ambiente

Health Equity Audit e Comunità Urbana: l’Esperienza di Torino

Evidenze e raccomandazioni

In questa sezione si raccolgono le revisioni della letteratura scientifica elaborate nell’ambito del progetto

Letteratura

Pro.Sa

La banca dati Pro.SA raccoglie, progetti, buone pratiche e poltiche per la salute.

Accedi alla banca dati Pro.SA