Home / Temi / Lavoro

Lavoro

lavoro4
Gli aspetti fisici, sociali e organizzativi del lavoro, la qualità dell’esperienza e la cultura lavorativa.


Le condizioni di lavoro hanno un impatto rilevante sulla salute, in quanto costituiscono fonte di reddito, di identità personale, di organizzazione del tempo e della vita e di disponibilità di reti sociali. Sono proprio i fattori fisici e psicosociali del lavoro a determinare, in molti casi, le iniquità di salute, soprattutto per quanto riguarda le patologie responsabili di disabilità, come i disturbi mentali, le malattie cardiovascolari e i disturbi muscolo-scheletrici.

“40 anni di salute a Torino, spunti per leggere i bisogni e i risultati delle politiche”

Lo scorso  17 marzo è stato presentato a Torino  il libro “40 anni di salute a Torino, spunti per leggere i bisogni e i risultati delle politiche” a cura di Giuseppe Costa, Morena Stroscia, Nicolás Zengarini, Moreno Demaria. Il libro in formato pdf, le tabelle e le mappe complete sono scaricabili gratuitamente dal sito di Epidemiologia e Prevenzione 

Leggi Articolo »

Disoccupazione e problemi al cuore: quale relazione?

È ormai noto alla letteratura economica che la disoccupazione, soprattutto se involontaria e prolungata, può avere conseguenze permanenti (da qui il termine scar – ossia proprio come le cicatrici, indelebili), quali una maggiore probabilità di ricaduta in episodi di disoccupazione, e in caso di reimpiego, di carriere frammentate e con salari più bassi rispetto ai periodi pre-disoccupazione (Arulampalam, 2001; Jacobson et al. 2009).

Leggi Articolo »

Sempre più longevi e un po’ più uguali: una risorsa di salute per lo sviluppo

Il factsheet numero 1 “Sempre più longevi e un po’ più uguali: una risorsa di salute per lo sviluppo” riassume gli elementi essenziali della prima  sezione del libro.

Leggi Articolo »

Prospettive di genere e salute. Dalle disuguaglianze alle differenze

Strumenti per l’Health Equity Audit di genere. Questo documento propone a dirigenti e operatori pubblici e privati attenti alle problematiche di genere elementi di conoscenza sugli effetti delle disuguaglianze di genere sulla salute. Offre inoltre indicazioni e strumenti sulle modalità con cui organizzazioni, politiche e servizi possono promuovere l’equità nella salute. E’ un punto di partenza, che intende stimolare ulteriori attività di ricerca e di sperimentazione, che diventino visibili agli operatori e favoriscano la messa a fuoco di azioni efficaci contro le disuguaglianze.

Leggi Articolo »

Come recuperare salute nel lavoro?

“Come recuperare salute nel lavoro? Dalle evidenze di ricerca alla ricalibratura del welfare” E’ il titolo della sessione coordinata da Roberto Di Monaco, Giuseppe Costa, Roberto Leombruni, Francesco Miele, Stefano Neri, Silvia Pilutti, Paolo Rossi nell’ambito della Nona conferenza ESPAnet Italia. Modelli di welfare e modelli di capitalismo. Le sfide per lo sviluppo socio-economico in Italia e in Europa tenutasi dal 22 al 24 Settembre presso l’Università di Macerata.  

Leggi Articolo »

Costruire società più eque – Cosa funziona?

E’ stata recentemente pubblicata dalla Commissione Europea una evidence review dal titolo Creating More Equal Societies –What Works? Nel documento vengono riportate evidenze riguardanti l’efficacia di interventi nel contrasto delle disuguaglianze sociali in tre aree chiave della politica: istruzione, sistemi retributivi e sistemi di welfare, con particolare riguardo ai meccanismi di ridistribuzione del reddito attraverso lo strumento del trasferimento sociale.

Leggi Articolo »

I sistemi di protezione sociale ben strutturati possono migliorare la vita dei cittadini e ridurre le disuguaglianze

Si presenta la  traduzione italiana del documento di indirizzo politico “I sistemi di protezione sociale ben strutturati possono migliorare la vita dei cittadini e ridurre le disuguaglianze di salute”, realizzato nell’ambito del progetto Drivers for Health Equity (2012-2015), finanziato dal Settimo Programma Quadro dell’UE e coordinato dal network europeo EuroHealthNet.

Leggi Articolo »

Il tram che fa perdere cinque mesi di vita al chilometro

Segnaliamo un interessante articolo a cura di Riccardo Staglianò pubblicato su “il Venerdì” di Repubblica questa settimana. Racconta di un viaggio in tram attraverso Torino, a partire dalla precollina (piazza Hermada) dove  l’aspettativa di vita è di quasi quattro anni superiore (82,1) rispetto a chi viene al mondo nella circoscrizione operaia delle Vallette (77,8) che è la tappa finale del viaggio. L’articolo inoltre offre un assaggio di quelli che saranno i contenuti della monografia sui 40 anni di politiche e salute nella città di Torino curata dal nostro gruppo lavoro e che verrà pubblicata nei prossimi mesi.

Leggi Articolo »

Lavoro e salute. Un potenziale da recuperare

Il policy brief è rivolto a dirigenti e operatori che si occupano di lavoro nelle imprese, nella pubblica amministrazione, nel terzo settore e nelle parti sociali. Ripropone in modo sintetico teorie ed evidenze empiriche presentate nel Libro Bianco, per orientare all’equità la gestione delle persone nel lavoro. Equità di salute, produttività e qualità, secondo quanto emerge dalle ricerche sul lavoro, potrebbero essere obiettivi su cui lavorare in modo integrato. La comunità di pratiche, attiva in questo sito, è il luogo dove raccogliere e discutere esperienze concrete, evidenze empiriche sull’efficacia di politiche e interventi, strategie e metodi per osservare e migliorare l’equità di salute nel lavoro.

Leggi Articolo »

La qualità del lavoro e la salute delle persone

Si presenta la  traduzione italiana del documento di indirizzo politico “Una migliore qualità del lavoro, in particolare per le persone con bassa qualifica professionale, contribuirebbe a innalzare sensibilmente il livello della salute e della produttività in Europa”, realizzato nell’ambito del progetto Drivers for Health Equity (2012-2015), finanziato dal Settimo Programma Quadro dell’UE e coordinato dal network europeo EuroHealthNet.

Leggi Articolo »